Homeland: Alex Gansa parla del season finale e della quarta stagione

Immagine

Il produttore esecutivo di Homeland, Alex Gansa, ha rilasciato un’intervista in cui spiega il perché degli avvenimenti del finale della terza stagione, come potrebbe continuare la storia nella quarta stagione e conferma il ritorno/abbandono di alcuni personaggi…

Non è un segreto che avete pensato di uccidere Brody prima della terza stagione, ma la Showtime ha rigettato l’idea. Eravate tutti sulla stessa pagina questa volta?
Sì, non erano d’accordo la scorsa stagione. Non erano d’accordo alla fine della prima stagione . Non erano d’accordo in questa stagione. Ma il tutto è stato fatto nello spirito di “assicuriamoci che questa sia la scelta giusta”. Per esempio, sono felicissimo che la scorsa stagione Showtime ci abbia convinti che avevamo più storie da raccontare, perché veramente avevamo più storie da raccontare. Non penso fosse una storia abbastanza lunga per un’intera stagione, ecco perché non avete visto Brody in tutti gli episodi. Ma, mio Dio, negli ultimi episodi, dall’ottavo in poi, c’erano ancora tante cose da affrontare con Brody e Carrie. E sono riconoscente che ci abbiano convinti di questo. Ma sia noi che Showtime condividevamo il sentimento che avevamo coperto molto terreno, in termini di emozioni, e che il momento fosse giusto. Si spera fosse la decisione giusta.

Perché avete deciso di non mostrare la reazione di Jessica e Dana quando hanno appreso della morte di Brody e che fosse morto da eroe? 
Né Carrie né Saul avevano il potere di dire la verità alla famiglia di Brody. La segretezza dell’operazione, l’idea che Brody fosse in realtà un agente della CIA, è qualcosa che doveva essere tenuto segreto. Era la base della distensione tra gli USA e l’Iran. Se gli iraniani realizzassero che il tutto è stato un’operazione della CIA, se ci fosse anche solo il sentore, andrebbe tutto in malora. Quindi Dana e Jessica non potrebbero mai venirne a conoscenza. E infatti, se Carrie fosse riuscita a convincere Lockhart a mettere una stella sul muro in onore di Brody, sarebbe stata una stella anonima. Alla fine, se anche fosse stato possibile informare la famiglia, le loro reazioni non sarebbero state differenti dalle reazioni che abbiamo già visto. Dana direbbe “Ok, è morto; che liberazione!”che praticamente è quello che gli ha detto fuori l’hotel. Ci sembrava che sarebbe stata una ripetizione, e non così interessate come raccontare la reazione di Carrie alla sua morte.

Anche se Morena Baccarin e Morgan Saylor non torneranno come regolari, potremmo vederle come guest stars nella quarta stagione? 
C’è sempre questa possibilità. E’ una possibilità quasi certa, non sarei affatto sorpreso se vedeste Jessica o Dana una o due altre volte.

Mandy Patinkin ci sarà nella quarta stagione? 
IMandy Patinkin ci sarà sicuramente, questo te lo posso dire. E la ragione fondamentale è che Saul ora è un appaltatore privato, e la CIA da in appalto molto lavoro di intelligence. Quindi anche se Saul non siederà dietro una scrivania a Langley, i suoi contatti con l’Agenzia saranno ancora estesi.

E Rupert Friend (Quinn)?
Una delle idee con cui stiamo giocando per l’anno prossimo è far fare a Carrie quello per cui è stata addestrata, ovvero essere una case officer in un paese straniero (i case officer sono agenti addestrati per comandare altri agenti e le reti degli agenti, ndt). E come ha menzionato al Senatore Lockhart, sarà lei a scegliersi i suoi agenti. Quindi Quinn, Fara, Virgil e forse Max potrebbero andare con lei. Abbiamo la possibilità di portare qualche viso familiare con noi, oltremare.

TVLINE | In che modo ciò che è successo nella realtà con l’Iran ha influito sulla trama, o era già tutto scritto quando è successo?
Era tutto già scritto. Ed eravamo un po’ nervosi per quanto velocemente uscissero notizie da Ginevra. Era stata raggiunta questa distensione e avevamo paura di essere rimasti indietro rispetto alle notizie. Ma alla fine non penso che lo fossimo.

E’ possibile che la quarta stagione di Homeland sia uno show su una madre che lavora? 
Certamente. E’ certamente una direzione in cui potremmo andare, ed è anche una direzione interessante. Non penso che perderemmo molto tempo su quello, ma chi lo sa? Leggete il libro di Valerie Plame sull’essere una case officer e una madre, è una dinamica interessante.

Cosa ha scritto di preciso Carrie sulla lapide?
Ha solo disegnato la stella. Ha fatto solo quello.

Fonte: Tvline

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...